Monday, May 27, 2013

ADASTRA - TRIMARANO SUPERYACHT

Adastra è un trimarano di 42,5 m, largo 16 m che pesa solo 52 tonnellate e per questo ha un consumo di carburante molto basso e quindi una grande autonomia.

Dal design futuribile, Adastra si presenta come uno yacht di lusso capace di ospitare 9 passeggeri e di raggiungere i 23 nodi di velocità.

Costruita in Cina, Adastra è stata progettata dallo studio John Shuttleworth Yacht Designs,  studio specializzato in multiscafi ad alto contenuto tecnologico.

Ovviamente questa configurazione penalizza molto sia gli spazi interni che quelli estremi, assai ridotti se comparati ad una barca di pari dimensioni.











Saturday, May 25, 2013

AC 72 - ORACLE TEAM E EMIRATES TEAM NZ IN ALLENAMENTO

Nonostante le polemiche dovute ai recenti incidenti, gli allenamenti per la prossima America's Cup continuano, nelle immagini vediamo le barche di Oracle e di Emirates NZ (e sullo sfondo Luna Rossa).


Wednesday, May 22, 2013

DEHLER 38 - LA PROVA IN MARE

Finalmente è disponibile il video della prova in mare del Dehler 38, una piccola grande barca molto ben studiata sia in coperta che all'interno.

La barca è disponibile in diverse versioni, a due o tre cabine, e nella versione standard o competition.


 Lunghezza f. t. - m 11,3
 Lunghezza al gall. - m 10,4
 Larghezza - m 3,75
 Pescaggio - m Std: 2,00 - Comp.: 2,20   Ridotto: 1,60
 Dislocamento - t Std: 7,10 - Comp.: 6,75
 Zavorra - t Std:2,25 - Comp.: 1,90
 Lunghezza albero al gall. - m Std: 17,82 Comp.: 18,55
 Sup. velica totale - mq: Std: 79,3 – Comp.: 86,5
 Randa - mq: Std: 43,7 – Comp.: 49,0
 Fiocco 105% - mq: Std:35,6 – Comp.: 37,5
 Gennaker – Spi Circa 100 mq
 P 14,48 m
 E 5,2 m
 I 15,1 m
 J 4,36 m





Saturday, May 18, 2013

CLASSE GC32 - CATAMARANI DA REGATA

Ormai i catamarani performanti hanno un grandissimo seguito.

La classe GC32 nasce per dare la possibilità ad un gruppo di fortunati armatori, di competere su circuiti internazionali con dei catamarani estremamenti veloci e con grande contenuto tecnico. 

Grande attenzione è stata posta al contenuto tecnologico del progetto, gli scafi ad esempio, hanno una forma estremamente moderna con la prua inversa e un flesso molto pronunciato
Le appendici sono poi delle vere e proprie opere d'arte, i timoni hanno una forma ad L mentre i foils degli scafi hanno una forma ad S e possono modulare la spinta verso l'alto (LIFT) agendo sulla loro quota, il video spiega molto bene questo meccanismo.
La barca pesa solo 720 Kg ma ha un imponente piano velico che sviluppa 83 mq oltre al gennaker di 90 mq.








Thursday, May 16, 2013

UNA LIBELLULA DI NOME WAM-V

Questo progetto di catamarano "adattativo" chiamato WAM-V è stato soprannominato Libellula a causa del suo aspetto a dir poco bizzarro.

Il progetto parte dall'idea di avere un mezzo molto leggero e con bassi consumi che si adatti al moto ondoso.
Gli scafi infatti sono deformabili e sono collegati alla struttura attraverso dei "bilancieri" che hanno la funzione di renderne possibile l'inclinazione longitudinale.




Wednesday, May 15, 2013

UN SUDAFRICANO AGGRESSIVO

Il TAG60 è un catamarano di 18 metri prodotto in Sudafrica dal cantiere TAG.
Il progetto appare molto aggressivo, con una tuga arrotondata, degna di un monoscafo oceanico, e una randa potente e anche molto bella.

Con un dislocamento di soli 17 tonnellate e un piano velico molto generoso questo catamarano è dedicato a chi ama la vela performante, addirittura è previsto una configurazione per venti leggeri con ben 285 mq di tela al vento.

Impressionante le immagini del catamarano che alza lo scafo sopravvento sotto raffica.






Sunday, May 12, 2013

C-FLY - UN PICCOLO CAT CHE VOLA

C-FLY è un progetto legato ad un piccolo catamarano modificato per volare sull'acqua grazie a delle appendici di tipo Foils.

Come sempre, il problema di queste barche estreme, è quello di mantenere un equilibrio stabile, riuscire a sollevarsi dall'acqua ma senza uscirne completamente.
Molto importante è poi l'assetto longitudinale, ingavonare per queste barche significa quasi sempre ribaltarsi in avanti.

Questi problemi sono stati risolti con dei foils principali, a metà scafo, di tipo a L, che diminuiscono la spinta verso l'alto (LIFT) quando cominciano ad uscire dall'acqua.
Ed inoltre, per stabilizzare l'assetto longitudinale, sono stati adottati dei foils di prua di forma a V.



Veramente ingegnoso il sistema che permette di ruotare i foils per permettere alla barca di essere movimentata agevolmente.

Thursday, May 9, 2013

HANSE 575 - IL PROGETTO E LA BARCA

Hanse Yacht è uno dei cantieri che sta resistendo alla crisi progettando le sue barche con estrema cura avvicinandosi sempre di più a quella "progettazione industriale" che già è adottata per tutti i prodotti costruiti in serie sia in campo automobilistico che in quello del design.

Guardando questo video appare evidente quante ore e quanta attenzione sono state impiegate per progettare l' Hanse 575.
L'animazione non è che l'ultimo dei passaggi progettuali che portano una idea di partenza a diventare un prodotto realizzabile in serie.

a

Ed ecco la presentazione della barca


Wednesday, May 8, 2013

DRAGONFLY 32

Il Dragonfly 32 è un trimarano per brevi crociere veramente molto interessante.

Lo scafo centrale ospita due cabine doppie oltre a dinette e bagno, ovviamente enorme lo spazio a disposizione in coperta.
Questo progetto, tenta poi di risolvere il problema dell'ormeggio dei multiscafi, adottando un sistema di movimentazione degli scafi laterali che li avvicina a quello centrale per ridurre il baglio massimo.

Da notare che un progetto del genere viene dalla Danimarca, paese non particolarmente famoso per questo tipo di barche.






Sunday, May 5, 2013

OUTREMER 5X

Solitamente i catamarani hanno una vocazione spiccatamente croceristica senza particolari ambizioni di avere prestazioni brillanti.
OUTREMER 5X è invece un multiscafo che oltre ad offrire spazi generosi, strizza l'occhio a chi ama la velocità e desidera timonare veramente la barca.
Addirittura è presente, oltre alla ruota, anche una barra timone che permette di condurre l'imbarcazione con maggiore sensibilità.